Gli animali sono oggetti-evento

Osservare in un museo, o su Twitter, il Tilacino, l’Archeopteryx, la megafauna o un qualunque scheletro serve per catturare l’importanza che quegli animali avevano nell’economia del Pianeta? Per arrivare ad una comprensione critica, cioè attiva, pragmatica, dell’estinzione potrebbe essere più utile la contemplazione, nel senso di una forma di ammirazione estatica per il sublime.  Ma come può un setting scientifico suscitare una simile empatia di pancia e cervello? Se lo chiedono tutti coloro che lavorano come curatori nei musei di storia naturale. La risposta potrebbe stare nel fatto che, ormai, gli animali non sono più solo animali neppure nella wilderness. E che tutto questo lo si rintraccia già apertamente sul web. Tutto questo è già evidente. Gli animali sono  nuovi oggetti, che concentrano lo sguardo attonito di chi è ormai estraneo alla natura; gli animali sono cioè oggetti-evento. Epifanie di un mondo in dissoluzione (gli spazi selvaggi), visioni di una spontaneità primigenia (il semplice essere specie), prodigi viventi. Gli animali sono cioè diventati spettacolo e non appartengono più al racconto del Pianeta, quanto piuttosto alla Cultura. Nel senso che per noi, oggi, gli animali si muovono su palcoscenici : le collezioni dei musei di storia naturale, i safari in Africa, le ricostruzioni dei documentari sul Paleocene. È in questo gigantesco spettacolo globale – le migliaia di foto appunto spettacolari caricate su Instagram – che si potrebbe trovare un sublime abbastanza prezioso da generare preoccupazione per i fenomeni di estinzione in corso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...