Henrik Jeppesen : ma l’avventura è esperienza ?

image

La notizia che il ventisettenne Henrik Jeppesen a 27 anni ha visitato 196 Paesi del mondo riporta in primo piano un libro pressoché dimenticato di Giorgio Agamben “Infanzia e Storia”. Qui Agamben si chiede se esista una infanzia dell’uomo, un momento zero in cui “tutto è cominciato” e se fare esperienza delle cose del mondo sia un processo automatico o dipenda piuttosto da qualche caratteristica intrinseca ad Homo sapiens. Secondo Agamben l’infanzia dell’uomo – che l’ambientalismo tende a identificare con un Eden puro dal conflitto con le altre specie – è sin dalla notte dei tempi un atto inserito nella storia, perché l’uomo è soggetto ed accede all’esperienza solo affermandola. È la parola che gli consente di entrare nel mondo, quindi nel fare esperienza e quindi nella storia. Lo stesso Eden dunque non è mai esistito – come insistono a dire i teorici della antroecologia come Erle Ellis – perché non c’è storia fuori del linguaggio. Il linguaggio è insomma un agente ecologico, o, detto in altre parole, è lo strumento che consente di modificare il pianeta perché nominando terre, laghi, montagne, animali porta questi stessi enti dentro una storia nuova. Umana. Ma se le doti esplorative hanno funzionato come un portentoso driver evolutivo, Agamben vede nella ricerca dell’esotico un sintomo della crisi dell’esperienza nelle società iper moderne: “La ricerca è il contrario dell’avventura, che presuppone che la via per l’esperienza passi attraverso lo straordinario e l’esotico (contrapposto al familiare e al comune); mentre nella ricerca lo straordinario e l’esotico sono soltanto la cifra dell’aporia essenziale di ogni esperienza”. In Antropocene, sembra dirci Agamben, la fame del nuovo fagocita il tempo necessario per fare di un viaggio un vissuto. Se ormai l’Eden appare perduto, smarrito sembra anche il Pianeta come territorio di scoperta proprio nel senso più strettamente evolutivo che la nostra storia ci consegna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...