Dal 5 giugno su Telegram un nuovo Canale dedicato all’estinzione

 

IMG_6200

Dal 5 giugno Tracking Extinction è anche su Telegram.  Il nuovo canale sarà soprattutto uno spazio di commento e di analisi della condizione antropologica in cui ci troviamo, perché la nostra è una epoca di estinzione. Ma, attenzione: non parlerò solo di dati scientifici, di statistiche e di percentuali sulle rinnovabili. Anzi, parlerò pochissimo di queste cose. Le domande che mi interessano sono altre: che cosa significa essere testimoni della Sesta Estinzione? Ma soprattutto: dove possiamo vedere all’opera il paradigma di estinzione?

L’estinzione è un fatto, e quindi è politica, società, cultura. Non c’è ambito professionale o artistico che non ne sia affetto, perché lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali del Pianeta è il fondamento delle nostre economie capitalistiche e il motore interno dei cambiamenti sociali che hanno segnato l’avvento della modernità. Non saremmo moderni se non vivessimo in una epoca di estinzione.  E d’altronde non dovremmo neppure affrontare una questione di questa portata (siamo compatibili con la sopravvivenza della biodiversità terrestre?) se il tipo di vita che consideriamo decente non implicasse l’annichilamento sistematico di tutte le altre specie. La nostra ricerca della felicità, e di una esistenza appagante, si scontra con l’energia (animale, vegetale, fossile) che è indispensabile per alimentarla. L’estinzione è quindi un prodotto della civiltà esattamente come lo sono l’arte, la scrittura, l’architettura, la tecnologia. Fa parte della nostra storia.

Una storia in cui si paga il prezzo per tutto. Ogni alterazione, ogni intervento artificiale ad alto impatto (mettere microplastiche nelle creme e nei bagnoschiuma, bruciare carbone, prendere un aereo) finisce con il diventare una caratteristica ereditaria della Terra stessa. Il nostro Pianeta eredita i nostri errori, le nostre meravigliose invenzioni, le nostre approssimazioni spericolate. Ecco perché l’annichilimento della biosfera non è affatto solo materia scientifica per specialisti, oggetto di ricerca per la biologia evolutiva e l’ecologia applicata: l’estinzione è una condizione del vivere umano, si infila nelle nostre abitudini, nelle nostre scelte, nei nostri hobby. Su Telegram parleremo allora di tutto: di cronaca, di moda, di televisione, di musica, di paleontologia e di costume.

Tyrrhenian Sea Plastic Tour - Capraia Island, Corsica Mayday Tour Plastica - Isola di Capraia e Corsica
(Photo Credits: Greenpeace, Tour MayDaySOSPlastica)

 

2 risposte a "Dal 5 giugno su Telegram un nuovo Canale dedicato all’estinzione"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.